La Classe Antistress

DI CHE COSA SI TRATTA

Lavoro di gruppo per sciogliere le tensioni muscolari che si sono formate a seguito dello stress quotidiano (tensioni temporanee) o a causa di vecchie cose del passato che si sono cronicizzate nel tempo (tensioni croniche). Liberando le tensioni si permettono alle emozioni di affiorare, restituendo alla persona consapevolezza ed uno stato di naturale carica energetica.

DOVE
Studio BUENAVIDA Psicoterapia e Counselling
Via Valenti 1 (Centro Mirum) ANCONA

QUANDO
Ogni MARTEDI’ dalle ore 18:45 alle ore 20:15 e ogni martedì a seguire fino alla fine di giugno

COSTO e DURATA
Il costo è di € 60,00 MENSILI equivalenti a 4 incontri (uno alla settimana) per una durata di 1 ora e mezza ogni incontro
1 incontro € 20,00
Abbigliamento comodo (asciugamano, tuta e calzini)

CONDUCE
Paola Pucci Counselor Professionista (Dipl.ASPIC) Iscritta al N.672 Reico Registro Italiano Counselor – Conduttore di Classe di Esercizi Bioenergetici (Dipl.IIFAB) – Operatore Funzionale Antistress (SEF) – Operatore EFT Tecniche di Liberazione Emozionale (II Liv)

INFO e PRENOTAZIONE (Obbligatoria)
chiama il 333/6279137 o invia una mail con i tuoi dati a paolapucci5@libero.it
Inserimento in qualsiasi momento dell’anno previo colloquio conoscitivo
Posti limitati

PER SAPERNE DI PIU’
Consulta i seguenti siti
www.paolapucci.com
www.esercizibioenergetici.com

La neve che mai si accumula.

 fullsizeoutput_49c

La Neve che mai si accumula –
La transitoria, fragrante neve
Che arriva una sola volta l’Anno
Morbida s’impone ora –
Tanto pervade l’albero
Di notte sotto la stella
Che certo sia il Passo di Febbraio
L’Esperienza giurerebbe –
Invernale come un Volto
Che austero e antico conoscemmo
Riparato in tutto tranne la Solitudine
Dall’Alibi della Natura –
Fosse ogni Tempesta così dolce
Valore non avrebbe –
Noi compriamo per contrasto – La Pena è buona
Quanto più vicina alla memoria –

Emily Dickinson

Piccoli suggerimenti per vivere meglio

2371785422_f9ed757d02_o.jpg
Ci sono delle situazioni che ci appaiono senza una via d’uscita. Ogni problema ha una soluzione, ma spesso non riusciamo a fare chiarezza dentro di noi non trovando uno spazio di ascolto su cui riflettere.
Questo accade perché è la paura a prendere il sopravvento,  spaventandoci,  rendendo  le cose super giganti come  se fossero montagne invalicabili.
Se i pensieri vagano in un rimugino continuo,  prendere la giusta distanza dal problema è ciò che possiamo  fare inizialmente.
Fare una pausa, fermandoci  ed aprendo il respiro, ci può aiutare ad abbassare l’ansia che  in queste circostanze ci attanaglia e ci opprime non facendoci vedere la realtà delle cose.
Solo quando riusciamo ad entrare nella calma e nella tranquillità possiamo ascoltare quali sono i nostri reali bisogni. Ed è così che  il problema può essere visto da  un’altra prospettiva, un nuovo punto di vista che non prima riuscivamo a far emergere.
Perché la paura blocca non solo la nostra mente ma anche il corpo rendendolo rigido e privo di vitalità.
Quando meno ce lo aspettiamo, la vita ci pone davanti a una sfida, per provare il nostro coraggio e la nostra volontà di cambiamento.
Paulo Coelho

Rimanere nella pace

La pace
Quando dichiariamo guarra a noi stessi e agli altri, mettiamo in scena la rabbia, l’aggressività, la forza distruttiva e il dolore.
Iniziamo a indurire e bloccare  il nostro corpo e il nostro cuore coinvolgendo anche le persone che ci sono accanto. Nella lotta ci sentiamo sempre nella giusta posizione e spesso facciamo di tutto per vincere. A volte non ci sono ne vincitori e ne vinti ma solo un campo con tante ferite da guarire. A volte ci dimentichiamo di ciò che ci ha fatto arrabbiare,  ed annulliamo anche quello  che avevamo percepito: le sensazioni, le emozioni.
Ammorbidire il cuore ci permette di non rompere, di non spaccare, di non distruggere di non dimenticare, ma sentire con consapevolezza e rimanere in contatto con la pace.
La pace è ogni passo.
Il sole rosso che spende è il mio cuore.
Ogni fiore sorride con me.
Com’è verde, com’è puro tutto ciò che cresce.
Com’è fresco il vento che soffia.
La pace è ogni passo.
Porta il sentiero infinito verso la gioia.
Tinh Thuy (Allieva di Thich Nhat Hanh)

Fare per Sentire

Classe esercizi al Centro Crisalide-4

Presentazione e pratica di una classe di esercizi

Gli ESERCIZI hanno lo scopo di sciogliere le tensioni muscolari che limitano la naturale mobilità dell’organismo favorendo la salute e il benessere.

Attraverso il MOVIMENTO, la RESPIRAZIONE, L’USO DELLA VOCE, è possibile SCIOGLIERE LE TENSIONI E I BLOCCHI MUSCOLARI provocate dagli stress quotidiani e cronici.

Gli esercizi permettono alle persone di SENTIRE ed IDENTIFICARSI nel proprio corpo aumentando la VITALITA’ e la CAPACITA’ di PROVARE PIACERE.

E’ un LAVORO DI GRUPPO a cui partecipano persone di qualsiasi età  e sotto la guida di un conduttore esperto,  eseguono un programma di esercizi che inizia con alcuni movimenti in posizione eretta, per sciogliere le tensioni della metà inferiore del corpo e a rinsaldare il contatto con il suolo.

Accanto agli esercizi fondamentali di GROUNDING e di RESPIRAZIONE, ci sono quelli di tipo “ESPRESSIVO” per facilitare l’espressione dei sentimenti delle persone.
Nella seconda parte del lavoro, i partecipanti sono supini, per eliminare la forza di gravità sul corpo e facilitare l’abbandono del controllo.

Ne consegue un  effetto immediato della riduzione dello stress ed un profondo senso di benessere a livello muscolare ed emozionale.

 

PRIMA SERATA PRESENTAZIONE e PRATICA BIOENERGETICA

MERCOLEDI’ 10 GENNAIO 2018 dalle ore 20:00 alle ore 21:30
Alla fine della serata di presentazione GRATUITA, è possibile iscriversi al corso che inizierà il MERCOLEDI’ successivo dalle ore 20:00 alle ore 21:30 con cadenza settimanale.
Per chi volesse aggiungersi successivamente la lezione di prova è sempre gratuita.

SECONDA SERATA di BREVE PRESENTAZIONE e INIZIO CORSO

MERCOLEDI’ 17  GENNAIO 2018 dalle ore 20:00 alle ore 21:30

PAOLA PUCCI Counselor Professionista (ASPIC)
Conduttore Bioenergetico(IIFAB) – Operatore Benessere Antistress(SEF)            
CENTRO CRISALIDE Ancona via del Commercio 10/c

PRENOTA IL TUO POSTO CHIAMA il
071 2807913 – 349 4071631 (Centro Crisalide)
333.6279137 (Paola Pucci)
Si consiglia abbigliamento comodo e l’uso di asciugamano

 

 

Prepararsi al cambiamento

autumn-morning-862x484

Mi sorprendo  sempre quando spunta il sole in una bellissima mattina d’autunno cristallina e radiosa.
Di solito mi accade quando i giorni precedenti sono stati uggiosi e bui, avvolti da una fitta nebbia. Mi sento come investita da una piacevole musica dopo un lungo silenzio.
E’ bello osservare la natura, l’aria ormai fresca e frizzante, i colori che cambiano, i suoni che si attutiscono.
I segni dell’inverno sono imminenti ed arriveranno tra non molto.
Solo rallentando il passo riesco a vedere che la natura attorno a me sta cambiando il suo vestito,  ed usando i miei sensi  mi preparo ad accogliere con apertura qualcosa di diverso che arriverà.
In questo rifletto ed osservo che a volte non sempre ci prendiamo il tempo di  vedere cosa cambia attorno a noi,  che niente rimane fermo, immobile, ma che tutto si evolve ed  assume  una forma diversa . Mi accorgo di  quante volte andiamo  di fretta perdendoci alcuni aspetti della nostra vita, proprio quelli non osservati, consapevolizzati che bloccano la via del cambiamento.
Se guardiamo in modo consapevole a ciò che accade, ci prepariamo a non venire colti di sorpresa, a non rimanere sospesi con il respiro bloccato.
Ci prepariamo al cambiamento e tutto ciò  che porta in sé.
Lasciatevi andare a sentire qualsiasi cosa sia presente. Seguite le sensazioni di flusso e cambiamento e fate attenzione a cosa provate.  Jon Kabat Zinn

Aprire per condividere

condivisione
Molto spesso nella nostra vita ci capita di affrontare molti problemi e di chiuderci in noi stessi, pensando che questo possa essere il modo migliore per risolvere tutto.
In realtà ci porta soltanto a  rimuginare dentro di noi, ingigantendo cosi’ il problema stesso.
La condivisione è possibile grazie all’apertura con gli altri : apertura che dovrebbe essere nella normalità della propia vita e non qualcosa di straordinario ed eccezionale.
Aprirci significa allargare i nostri confini, condividere i nostri vissuti, le emozioni, le idee, i progetti.
Gli  esercizi bioenergetici sono un’ottimo aiuto per produrre un aumento di apertura e spontaneità unita alla condivisione.
Imparare ad esprimere consapevolmente ciò che sentiamo senza vergogna confrontandoci con gli altri,  è quello che avviene nel gruppo attraverso il movimento del  corpo, il respiro, l’uso della voce.
La conseguenza è che ci apriamo non solo a noi stessi, ma anche al contatto  con l’esterno,  diventando più sensibili, comprensivi, ma anche più diretti  nel rapporto con le persone ci sono accanto.

Sappiamo che abbiamo trovato qualcuno di speciale quando si può stare zitti e condividere un piacevole silenzio.
(Dal film Pulp Fiction)